Segna posto di Natale

Il mio blog è stato proprio trascurato negli ultimi due mesi, però in questi giorni ho intenzione di dedicargli un po’ di tempo e recuperare le cose che ho lasciato in sospeso.

Partendo dai segna posti che ho realizzato per la tavola di Natale.

02-segna-posto

Se vi sono piaciuti ecco cosa vi serve:

  • candeline scalda vivande
  • nastro adesivo con motivi natalizi (washi tape)
  • cartoncino colorato
  • nastro biadesivo
  • fustella per angoli (non strettamente necessaria)
  • fustella tonda da 5 cm (non strettamente necessaria)
  • Colla stick
  • Forbici
  • Stampante per scrivere i nomi degli invitati o una belle grafia 😉
  • adesivi con motivi natalizi

Cosa dovete fare:

1. tagliare le basi dei segnaposto, (io le ho fatte di 11×6 cm) e fustellare gli angoli

2.fustellare il cartoncino da mettere sotto la candelina

05-segna-posto

3. avvolgere con un giro di nastro adesivo colorato la candelina scalda vivande

06-segna-posto

4. stampare i nomi degli invitati e ritagliarli (io li ho scritti all’interno di ovali)

08-segna-posto5. Assemblare i vari componenti e decorare con adesivi con motivi natalizi.

La mia idea è davvero semplice, ma si presta a tante interpretazioni, basta solo modificare la forma del cartoncino di base: stella, cuore, fiore e del tema del nastro adesivo e si possono realizzare segnaposti per tutte le occasioni.

Sperando di avervi ispirati, vi auguro buona manualità.

Scatola esplosiva

In questo periodo il lavoro da una parte e la copertina di Alberto che è un continuo fare e disfare: troppo grande, troppo piccola, fa delle pance…mi hanno fatto trascurare il blog.

Ma nelle ultime sere ho messo da parte la copertina e mi sono dedicata alla scatola esplosiva. Il risultato non mi soddisfa molto, devo imparare a lavorare con le decorazioni, mentre io prediligo la tecnica alla decorazione, ma lo scrapbookin è fatto di tutte e due le cose, quindi dovrò lavorare anche su questo.

Questo è il risultato

001-scatola-espolosiva

012-scatola-esplosiva

Ecco le misure delle tre parti.

015-s-e

017-s-e

016-s-e

Per prima cosa ho disegnato e tagliato le parti della scatola

Ho incollato i lati del coperchio, tenendo fermi i lembi con una molletta da bucato.

008-scatola-esplosiva

Poi ho decorato le varie parti con quadrati fustellati negli angoli e un bordino sempre fustellato per i lati del coperchio.

Con un bel fiocco, penso che possa acquistare un po’ più di charme e possa essere usata per fare auguri e mettere dentro un piccolo, ma davvero piccolo pensiero.

Ora vi saluto e spero che anche se il MIO risultato non è dei migliori, vi possano essere utili le misure e la tecnica. Come sempre vi lascio augurandovi buona manualità.

Sorpresa

La settimana scorsa, quando sono tornata a casa dal lavoro ho trovato una bella sorpresa: un pacchetto con il premio di “Pazze per il Natale” vinto con questo post.

Ho aperto subito con impazienza e ho trovato del materiale meraviglioso e anche una decorazione 3D, che ha realizzato Claudia, una delle blogger del mio sito preferito dedicato al Natale.

Ecco qui le foto del bellissimo premio.

Il pacchetto

001-premio

Tutto il contenuto del pacchetto

002-premio

Buste e biglietti con finestre preforate

003-premio

Il contenuto dei due sacchettini

Per ultima ma graditissima una finestra 3D con la “neve”

004-premio

Come concludere: ringraziando Claudia per il meraviglioso premio e augurando a tutti coloro che passano di qui buona manualità.

Centro tavola autunnale

Oggi festeggiamo il compleanno del figlio del mio compagno, ben 17 anni.

Auguri Fabiano!!!!

A pranzo saremo in 8, di idee per allestire la tavola in modo carino me ne sono passate per la testa molte, alla fine ha vinto quella più semplice e  veloce.

centro-tavola-autunnale

Cosa serve?

  • una candela arancione
  • una boccia per i pesci piccola (spero che a nessuno venga in mente di usarla per un pesce vero)
  • foglie appena cadute dagli alberi
  • carta stagnola

Come si fa?

Fare una base alla candela con la carta stagnola, affinché stia diritta sul fondo bombato della boccia per i pesci, mettere la candela e la sua base nel contenitore e riempire a piacimento con foglie appena raccolte. E il gioco è fatto!!

Più semplice di così!!

Buona manualità veloce 😉

 

Studio dei punti per la copertina di Alberto

Oggi mi sono presa una mezz’oretta di studio dei punti per fare la copertina per Alberto.

Il modello lo avevo già scelto l’estate scorsa, se fosse stata una femminuccia avrei fatto questa copertina, tutta bianca ovviamente, mentre se fosse stato un maschietto avrei fatto questa.

Lo schema lo avevo già scaricato da un po’, cliccando su “Download” e compilando il format per ricevere via mail le istruzioni, ma non mi sono mai messa seriamente a tradurre. Oggi dopo aver litigato un po’ con Google traduttore ho deciso di usare Youtube e così ho scoperto senza troppi grattacapi cosa significavano le sigle e la dicitura dei punti in inglese, ecco qui i 4 video che mi hanno illuminata.

BPDC (back post double crochet) maglia alta a lavoro in costa sul retro del lavoro

FPDC (front post double crochet) maglia alta a lavoro in costa sul davanti

BPTR (back post triple crochet) doppia maglia alta in lavoro in costa sul retro

FPTR (front post triple crochet) doppia maglia alta in lavoro in costa sul davanti

Left Cross (RS) e Right Cross (WS) Croce a sinistra e croce a destra

Bene sono tutti punti che già sono in grado di fare, quindi posso affrontare lo schema con  di serenità. Se troverò altri intoppi e quindi dovrò fare altri studi preparerò un altro post, altrimenti quando avrò finito la copertina posterò le foto (non vedo l’ora).

Buona manualità a tutti 🙂

 

 

Blakwork

Sono incappata in questo sito , dove vengono mostrati e venduti lavori definiti blakwork: le immagini sono meravigliose.

Così ho cercato altri siti e sono finita in questo post di un blog italiano, nel quale c’è una breve spiegazione su cos’è il blakwork e riporta anche alcuni esempi.

Ovviamente non potevano mancare i siti russi con schemi più o meno complicati e fantasiosi, per vederli anche voi cliccate qui e  qua.

Gli schemi sono disegni geometrici usati come greche – bordure oppure sono disegni figurativi, campiti con pattern più o meno complicati e qualche punto a punto croce.

Qui di seguito riporto un disegno/schema fatto da me per decorare un bavaglino per Alberto, ispirato a questa tecnica scoperta da poco e della quale mi sono innamorata a prima vista.

blakwork

Tra il disegnare e il ricamare c’è di mezzo il mare… spero ugualmente di postare presto la realizzazione del mio progetto.

Spero di avervi ispirate con questo post, se non per il ricamo anche solo per il disegno e vi auguro buona manualità.

 

 

 

Scarpine e cappellino

Ecco qui le prime scarpine e il primo cappellino per Alberto.

004-scarpine-e-cappellino

Per la realizzazione del cappellino tutte le indicazioni le trovate in questo post, nel quale ho fatto un cappellino bianco, per questo ho seguito le stesse spiegazioni, ma ho usato un filato e dei ferri più fini ed inoltre ho fatto circa 10 cm di punta in più al cappellino in modo da poter fare un nodino.

Per le scarpine ho seguito le foto di questo sito, contando i punti sui ferri e andando un po’ a naso, non è stato particolarmente difficile, anche se se dovessi rifarle prima mi scriverei lo schema, tutte le volte che cambiava tipo di lavorazione (4 volte) dovevo andare a cercare il sito… sono pigra.

Se volete trovare, in un solo post, tutte le scarpine per neonati che ho realizzato da quando ho aperto il blog cliccate qui.

Bene vi saluto e auguro un buon fine settimana e ovviamente buona manualità.