Cuori con fettuccia riciclata

In un mio vecchio post avevo individuato alcuni metodi per ottenere della fettuccia da vecchie magliette, mentre mi divertivo a produrre i gomitoli mi venivano in mente tante cose che si potevano realizzare con questo materiale di riciclo.

Purtroppo questo filato ha un grande difetto: perde dei piccoli pezzettini di filo, dovuti al taglio del filo di cotone che compone le magliette, così i gomitoli che ho fatto quando ho scritto questo post, sono rimasti nella loro borsetta ad attendere di essere usati.

Poi la mia passione per Pinterst mi ha fatto incappare in questo post, dove il filato viene usato per ricoprire una base di cartoncino a forma di cuore e così ho deciso di copiare questa idea.

004 Cuori riciclati

Questo è quello che ho fatto con la mia fettuccia riciclata. Ora ho una domanda per chi ha realizzato questo tipo di fettuccia. Anche a voi avete notato che il filato perde dei pezzettini? Avete trovato un modo per evitarlo? E se avete realizzato qualche manufatto anche lui perde i pezzetini di filo?

Grazie a chi vorrà condividere questa esperienza e vi saluto augurandovi buona manualità.

Annunci

piccoli polpi per piccoli guerrieri

fiorievecchiepezze

Ho aderito recentemente con molto piacere ad una bella iniziativa di un gruppo di giovani mamme che su Facebook ha dato vita ad un progetto per lavorare a crochet dei piccoli polpi di cotone colorato destinati ai minuscoli ospiti della TIN (Terapia Intensiva Neonatale). “TINtacoli” è il nome del gruppo che fonde l’acronimo di Terapia Intensiva Neonatale (TIN) e la parola “tentacoli”.

Il progetto “Octopus for a Preemie” è partito dalla Danimarca, ma si è esteso in breve e molti paesi europei ed extraeuropei.

Alcuni studi e osservazioni mediche hanno infatti dimostrato che i neonati prematuri ricoverati in terapia intensiva traggono molti benefici dallo stringere tra le mani i tentacoli dei polipetti amigurumi, forse perché ricordano il cordone ombelicale materno e danno sicurezza ai piccoli che respirano meglio aumentando l’ossigenazione del sangue e regolarizzando il battito cardiaco. Inoltre i bambini stringendo fra…

View original post 170 altre parole

Centro tavola autunnale

Oggi festeggiamo il compleanno del figlio del mio compagno, ben 17 anni.

Auguri Fabiano!!!!

A pranzo saremo in 8, di idee per allestire la tavola in modo carino me ne sono passate per la testa molte, alla fine ha vinto quella più semplice e  veloce.

centro-tavola-autunnale

Cosa serve?

  • una candela arancione
  • una boccia per i pesci piccola (spero che a nessuno venga in mente di usarla per un pesce vero)
  • foglie appena cadute dagli alberi
  • carta stagnola

Come si fa?

Fare una base alla candela con la carta stagnola, affinché stia diritta sul fondo bombato della boccia per i pesci, mettere la candela e la sua base nel contenitore e riempire a piacimento con foglie appena raccolte. E il gioco è fatto!!

Più semplice di così!!

Buona manualità veloce 😉

 

Sarò mamma

Il mio blog è una scatola nella quale ripongo il ricordo di ciò che faccio con carta e filo e gli aspetti della mia vita entrano solo come motivazioni alle mie opere.

Nei prossimi mesi quasi tutti i post saranno dedicati a manufatti per Alberto, mio figlio che arriverà a Febbraio, ma in questo voglio fare uno strappo alla regola e lasciare il  video dell’intervento di Giuliana Mieli al meeting “l’insurrezione della nuova umanità” che si è tenuto a Trevi il Luglio scorso, affinché scaldi il cuore a tutte le madri.

Oggi vi auguro buona visione.

Un regalo con un po’ di fai da te…

… molto apprezzato.

Domenica 22 Maggio 2016 c’è stata una doppia cerimonia per due figli di nostri cari amici: la Prima Comunione per il figlio maggiore e il Battesimo per il foglio minore (già protagonista di questo post).

Io e il mio compagno siamo stati padrino e madrina di Alessio. La nostra bomboniera è stata davvero speciale: una cornice quadrata e una foto scattata dal padre di Alessio… quella della foto.

bomboniera

Voglio raccontarvi la storia di questa foto: da quando è nato Alessio, i suoi genitori hanno deciso di fare una foto di noi due con Alessio ogni “complemese” del neonato, con la scusa di voler vedere come cresceva il bambino nel primo anno di vita e in futuro fare un time-lapse.

Invece, il giorno del Battesimo abbiamo scoperto che era una scusa per avere un po’ di nostre foto tra cui poter scegliere. Devo confessare che quando ho visto la foto un po’ mi sono commossa, davvero non potevano pensare ad un regalo più bello.

Ho voluto scrivere questo post, che apparentemente non c’entra molto con il tema del mio blog, perché anche se fare foto non fa parte di ciò che io definisco manualità, dietro c’è comunque un’idea di fai da te e perché no è anche una bellissima idea che può essere copiata da chi ama fare foto.

Vi saluto e vi auguro buona manualità 🙂

Renna nella ghirlanda

Ecco qui il quarto bavaglino di Natale per i neonati 2015, ho usato un bavaglino completamente bianco e ho ricamato solo con il colore rosso, trasformando un bavaglino da “tutto l’anno” in bavaglino natalizio.

DSCN2380.JPG

Il ricamo l’ho trovato in questo sito, facendo scorrere la galleria cliccando su  Назад o Вперед  si trovano altri ricami monocromi, adatti a tutte le stagioni e ci sono dei disegni che credo siano per ricami con punti diversi dal punto croce. Spero che possa esservi utile.

Qui metto il particolare del ricamo.DSCN2381.JPG

Buona manualità a tutte 🙂

 

Spuntano fiori su sciarpe e berretti.

Come avevo scritto nel post  di ieri, ho intenzione di concludere la sciarpa e il cappello che avevo iniziato ma mai finiti.

Ecco qui il risultato.

012 nuvola

La sciarpa è lavorata a coste fatte con punti dritti e rovesci, così anche il berretto, ricordo di aver seguito uno schema trovato in internet ma ai tempi non pensavo di usare il blog come archivio dei miei lavori, quindi non ho salvato da nessuna parte il sito in cui ho trovato lo schema e quindi non posso mettere il link, mi dispiace.

Il lungo rettangolone della sciarpa era già pronto così come il berretto. Ho deciso di concluderli mettendo loro un bel fiorellone, tra tutti quelli che il web propone ho scelto il secondo proposto da questo blog, lo schema è davvero semplice e la realizzazione veloce.

Conclusa la lavorazione, il nastro all’uncinetto non si presenta come nello schema ma a spirale.

007 nuvola

Dopo un paio di tentativi di arrotolamento del nastro insoddisfacenti, ho trovato che il metodo migliore sia arrotolare dal rovescio e formare una spirale stretta ma non troppo orientandosi con con i punti della catenella di avvio, spero che la foto sia più chiara della mia descrizione a parole. Nella prima foto qui sotto c’è il primo fiore come lo si vede da davanti e il secondo è al rovescio, nella seconda il particolare della spirale.

004 nuvola

005 nuvola

Per il centro del fiore ho usato due perle molto grandi, ottenute tagliando una collana per me impossibile da indossare.

009 nuvola

Nella sciarpa avevo deciso di aggiungere due foglie al fiore, poi nell’assemblaggio ho ritenuto che una fosse sufficiente. Per le foglie non ho seguito uno schema, ho solo fatto una catenelle attorno ho cominciato con punti bassi, poi mezzi punti alti, poi poi alti e in fine altissimi e poi a decrescere, così per qualche giro ad occhio e poi ho chiuso tutto con il punto gambero.

Buona manualità a tutti.