Scialle facile facile

Quache settimana prima del lockdown, nel locale affianco al supermercato in cui vado di solito a fare la spesa, hanno aperto un negozio “Tedi”, credevo che fosse l’ennesimo bazar cinese e quindi avevo rimandato la visita a quando mi sarebbe servito qualcosa.

Guardando i video HAUL nel periodo della quarantena ho scoperto che i negozi Tedi appartengono a una catena di negozi tedesca che vende un po’ di tutto ed è fornitissima di materiale per la cancelleria e per lo scrapbooking. Così appena hanno alzato le serrande vi ho fatto un giro all’interno… mi aspettavo di meglio, ma senza dubbio è ben fornito e ho scoperto che c’è anche un reparto, disordinato e maltrattato, di filati. Per la maggior parte sono filati sintetici o con piccolissime percentuali di cotone o lana, ma si può travare qualcosa di interessante.

In questo marsma mi è venuto sott’occhio un gomitolo di fialto multicolr: arancio, verde, rosa e lilla con all’interno un filo di lamè. Li per lì mi è venuta in mente la Sicila e subito dopo la mia amica Margherita che da qualche anno si è trasferita in provincia di Catania, così ne ho comprati due gomitolo senza sapere esattamente cosa ne avrei fatto, sapendo solo che una volta finito sarebbe stato spedito da lei.

Con 2 hg di di fialto pensavo di fare una bella sciarpona super avvolgente per mandarle un abbracccio fatto a mano, poi nella ricerca del punto mi sono inbattuta in questo video della Tata tutto fare. Così Margherita riceverà uno scialle e non una sciarpa.

Il mio fialto era decisamente più fine di quello del video: ho usato l’uncinetto n. 3 e i giri che ho fatto superano il centinaio, quindi l’effetto è molto diverso da quello ottenuto dalla Fata tutto fare, come si può vedere dalle foto.

Sono molto soddisfatta del mio lavoro. L’effetto è molto sportivo rispetto all’originale ma ugualmente molto bello.

Mia suocera quando ha vosto le foto mi ha chiesto se posso fargliene uno e questo mi ha dato una grande soddisfazione e soprattutto quest’anno non dovrò pensare al suo regalo di Natale, con calma le farò uno scialle.

Ora vi saluto e vi auguro una buona domenica e soprattutto buona manualità.

Sciarpa a V

Nella mia scatola dei gomitoli giacevano due gomitoli di filo di cotone marrone, acquistati per fare delle scapine da neonato, poi ho avuto un figlio e ho scoperto che le scarpine a maglia e all’uncientto servono solo per fare le foto… o meglio per il tipo di mamma che sono io non ho mai messo le scarpine a mio figlio fino a quando non è stato in grado di stare in piedi e quelle fatte a mano non sono adatte per fare i primi passi… quindi ho deciso che farò le scarpine per i neonati solo su richiesta delle future mamme o neomamme.

Torniamo ai miei gomitoli… scorrendo le foto di pinterst ho trovato questa sciarpa a V, molto carina e semplice da realizzare, il cotone a mia disposizione era molto più fine di quello usato nell’originale, in pratica ho dovuto raddoppiare le catenelle di avvio e i giri previsti nell’originale, ho dovuto la vorare il doppio per ottenere la mia sciarpina ma il risultato mi ha dato grande soddisfazione, peccato che sia stata nella scatotoa dei lavori da concludere per parecchio tempo, perché non mi decidevo ad applicadecrazioni sulla V e sulle parti orizzontali della sciarpa.

Per concludere la sciarpa ho realizzato delle nappine in questo post potete trovare diversi metodi per la loro realizzazione io ho seguito l’ultimo tutorial e ho aggiunto una perlina d’orata per dare luce alla mia creazione.

Spero che questo post vi sia interessato e vi abbia fatto venir voglia di fare la vostra sciarpa a V.

Buona manualità e buone vacanze a tutti coloro che passano da qui.

Sottopentola in raffia.

Una cara amica mi ha regalato un gomitolo di raffia per “fare i miei lavoretti”… Il colore varia dal blu notte al lilla, passando per il vinaccia. Appena l’ho visto ho pensato: “E’ bellissimo questo gomitolo, troppo poco (50g) per far qualcosa…” Ho pensato di farci una microborsa o una scatolina, ma la borsetta non l’avrei mai usata e la scatolina ancora meno. Alla fine ho pensato di metterlo nella scatola del materiale di scrapbooking e usarla come nastro in qualche biglietto o per chiudere i pacchi.

Poi ieri pur di non mettermi a fare le nappine per la sciarpina da concludere ho comiciato a lavorare il filato un po’ a caso facendi e disfando.

Poi ho cominciato a lavorarlo come le presine a girandola e sono andata avanti fino a concludere tutto il gomitolo e dal gomitolo di raffia multicolor è saltato fuori un sottopentola.

Un sottopentola che non potrà essere lavato, ma molto carino e originale. Sono soddisfatta del risultato e anche molto contenta di non aver lasciato un bel gomitolo in una scatola in attesa di chissà cosa…

Ora saluto chi passa di qui augurandogli buona manualità.

Accessori O-bag fai da te

E’ da un po’ che penso di usare un po’ la mia fantasia per le mie O-bag, così per schiarirmi le idee e cercare di capire come lavorare ho cercato un po’ di video su youtube, non ce ne sono molti, per praticità ho deciso di salvarli in questo post per averli comunque sott’occhio quando mi metterò a progettare e poi potrebbero servire a chi si trova a passare di qui.

Questi due video descrivono la realizzazione degli accessori per la O-bag in modo molto basico. Mentre i video sottostanti sono molto più precisi nella lavorazione, per le mie capacità molto probabilmente seguirò i primi, ma se qualcuno è più abile di me nei lavori con la stoffa può seguire questi e realizzare il bordo in modo più accurato.

Spero che questi video vi siano d’aiuto come spero che lo siano per me, mi auguro di postare presto gli accessori per le mie O-bag.

Buona manulità a tutti coloro che passeranno di qua.

Nappine: prove tecniche

Voglio concludere la sciarpina di contone che giace da qualche tempo nella scatola delle cose da finire, in pratica è conclusa: mancano solo le “decorazioni” finali, che l’originale propone in medagilette metalliche, che non saprei dove acquistare e non so nemmeno quanto mi piaciano.

Ho deciso di applicare delle nappine. Non le ho mai fatte e il web e pieno di tutorial, tutti molto chiari e anche con tecninche abbastanza diverse tra loro che danno tutte più o meno lo stesso risultato.

Eccone qui alcuni.

Per realizzare le mie nappine credo di usare ques’ultimo metodo, perchè mi dà la sensazione di fare meno errori nella realizzazione e tagliando i cartoncini in modo unifome avrò la certezza di fare la parte in alto sempre uguale.

Nel prossimo post metterò la mia sciarpetta finita, non ho più scuse per rimandarne la conclusine: ho l’idea, il materiale e il tutorial per conclidere il mio lavoro.

Buona manualità a chiunque passi di qui.

Biglietto per battesimo

Oggi, 26 luglio 2020 ci sarà il S. Battesimo di Aurora. Per lei ho pensato di realizzare un biglietto scrap misto uncinetto.

Per la realizzazione e le misure mi sono basata su questo video, ma poi ho fatto le mie variazioni.

Per la base ho usato cartoncino bianco mentre per la copertina della carta con fantasia sui toni del rosa, mentre per le applicazioni ho realizzato delle farfalline rosa all’uncinetto.

Se vi serve il video per realizzare le farfalline lo trovate in questo post.

Spero che il mio biglietto vi piaccia e vi possa esse di ispirazione. Buona manulità a tutti coloro che passano di qui.

Layout per il Gran Canion

Ecco qui l’ultimo quadretto, tutto dedicato al Gran Canion, per questo LO ho copiato uno di quelli proposti in questo blog.

Sono soddisfatta di aver concluso questo progetto, ora per quanto riguarda le foto questo viaggio devo scremare ancora un po’ di foto e farle stampare, l’album è in arrivo in questi giorni, quindi questo progetto di archiviazione potrà essere concluso definitivamente.

Ora voglio dedicarmi alla conclusione definitiva di una scarpina all’uncinetto che è già terminata per quanto riguarda la parte di lavorazione all’uncinetto, manca solo la parte decorativa, nell’originale hsnno usato dei pendenti in metallo, io non so ancora…

Sperando che questo LO vi sia di ispirazione, vi saluto augurandovi buona manualità.

Layout per lo Space Shuttle

Eccoci qui sotto l’Endevor al California Space Center, circondati da stelle, galassie, razzi spaziali, saltelliti e astronauti.

Sono contenta di essere arrivata al quinto quadretto, i miei LO sono semplici rispetto alle meraviglie che si vedono in rete, ma li ho fatti io e sono soddifatta.

Mi manca l’ultima fatica, incornicerò la foto scattata al Gran Canion.

Ora vi saluto e vi auguro come sempre buona maualità.

Layout per il Meteor Crater

Ecco qui il quarto LO incorniciato. Questa volta è dedicato alla visita al Meteor Crater.

Per le carte il link è in questo post, mentre per gli adesivi ho usato quelli di Tiger comprati appositamente per questo LO e il prossimo dedicato alla visita al California Scienze Center.

Ecco qui la foto degli adesivi spazziali.

Sono davvero contenta di essere arrivata al quarto quedretto e al quarto post, non vedo l’ora di arrivare al sesto e appendere i ricordi.

Auguro buona manualità a tutti coloro che passano di qui.

Layout in braccio all’orso

Ecco qui il terzo quadretto dedicato al viaggi negli USA.

Per i bordi delle foto e per la fascia in alto ho usato un papertape natalizio della LIDL, anche le lettere arrivano dalla LIDL fanno parte di un pacco di carta da scrapbooking di qualche anno fa. Mentre per la carta rossa e blu vi invio al post in cui ho messo il link i siti dai quali ho scaricato il file per la stampa.

Sono contenta, sono arrivata a metà strada nella realizzazione dei quadri dedicati a quest viaggio e le idee non mi mancano, chissà che prima di partire per il mare siano già appesi. Incrociando le dita per questa mia speranza auguro buona manualità a tutti coloro che passano di qui.

P.S. Ci vediamo per il prossimo LO dedicato Meteor Crater.